750x500
14 MAGGIO 2024

L’esposizione solare della casa

Cosa si intende per esposizione solare e qual è l’orientamento migliore?

Il sole gioca un ruolo importante nel ritmo della vita e del benessere della persona, per questo è fondamentale tenerne conto al momento di acquistare o affittare la tua futura casa.

Quando si parla di esposizione di una casa si fa riferimento alla sua posizione rispetto al sole. Tanto più è esposta tanto maggiore sarà la sua luminosità e il calore di cui può disporre.

Scegliere il corretto orientamento degli ambienti della tua abitazione porta a una migliore qualità della vita sotto due aspetti: una buona esposizione alla luce solare garantisce infatti comfort abitativo e vantaggi economici.


La migliore esposizione della casa è quella al sole?

In assoluto non c’è una migliore esposizione della casa, in quanto molto dipende dalla zona climatica in cui si vive. In generale, possiamo però dire che una casa esposta a Sud è ottimale, perché offre molta luce in estate e si mantiene più luminosa e calda anche in inverno. Al contrario, una casa con esposizione a Nord è più soggetta alle dispersioni termiche e risulta meno luminosa.

L’esposizione a sud è consigliabile soprattutto se si vive in zone fredde per la maggior parte dell’anno, altrimenti si rischia di spendere in aria condizionata quello che si è risparmiato in riscaldamento.

L’esposizione a nord, in cui il sole batte in estate nelle prime ore del mattino e nelle ultime ore del pomeriggio, è un’esposizione utile se si vive in una località in cui fa molto caldo durante la maggior parte dell’anno.

Da evitare, invece, l’esposizione verso ovest. Questo perché una casa rivolta a ovest tende a surriscaldarsi eccessivamente, specie nella stagione estiva. Una maniera per limitare questo spiacevole effetto, eventualmente, potrebbe essere quella di dotare le finestre di tende scure o frangisole.


Esposizione delle stanze

In generale, le stanze esposte a sud dovrebbero essere quelle in cui si passa più tempo durante la giornata, per poter godere il più possibile della luce del sole: in questa posizione, quindi, dovremmo avere soggiorno, salotto e cucina.

A nord, invece, essendo il punto più freddo e meno esposto della casa, si dovrebbero avere bagni, ripostigli e corridoi, ossia tutti quegli ambienti in cui non trascorri troppo tempo e la luce del sole non è fondamentale. Nel caso particolare del bagno, è bene fare attenzione alla formazione dell’umidità in eccesso, che potrebbe provocare l’insorgere della muffa.

L’orientamento perfetto per la camera da letto dovrebbe essere a est dove sorge il sole che quindi permette di sfruttare la sua luce nelle primissime ore del mattino per illuminare e riscaldare la camera da letto nel momento della giornata in cui la si vive di più.



Correlati

Altri articoli che ti potrebbero interessare
Consulenti immobiliari di fiducia dal 1948